andamento bitcoin

Andamento Bitcoin e Previsioni: Come investire nella principale criptovaluta 

Andamento Bitcoin e previsioni… quali valutazioni fare? 

Se segui questo blog, sai che non ne parlo spesso. Se invece sei qui per la prima volta, sappi che c’è un buon motivo.

Un motivo importante, che comprenderai leggendo questo post sino infondo e con la dovuta attenzione…

Il prezzo del bitcoin è tornato sopra i 50.000 dollari… o se preferisci sopra i 45.000 euro.

Sorprendentemente, i proprietari della prima e più popolare criptovaluta al mondo devono ringraziare per questo il governo degli Stati Uniti.

Infatti, testimoniando davanti alla Camera dei Rappresentanti all’inizio di questa settimana, il presidente della Securities and Exchange Commission (“SEC”) Gary Gensler ha affermato che l’agenzia di controllo e regolamentazione non sta cercando di vietare l’uso dei bitcoin.

Questo segue ad un commento recente e molto simile della Federal Reserve che, la scorsa settimana, attraverso il suo presidente Jerome Powell ha affermato che la banca centrale non vieterà le criptovalute negli Stati Uniti.

Queste affermazioni, fatte da due delle figure più importanti del sistema finanziario statunitense, hanno attenuato alcune incertezze sul panorama normativo che può interessare l’andamento e le previsioni su bitcoin  altre criptovalute.

Lo scenario peggiore, era l’introduzione un divieto su vasta scala, come abbiamo visto di recente in Cina. Tale notizia aveva infatti causato, in buona parte, il calo del 50% del prezzo del bitcoin all’inizio di quest’anno.

Negli ultimi mesi, la Cina ha assunto una posizione estremamente dura sulle criptovalute. Innanzitutto, ha vietato il mining di criptovalute all’interno dei confini del paese. Poi, il mese scorso, la People’s Bank of China ha vietato tutte le attività, dichiarando illegali tutte le transazioni in criptovalute

Tuttavia, a pochi giorni di distanza, Gensler e Powell hanno escluso questa possibilità negli Stati Uniti… almeno per ora…

In ogni caso, Gensler ha sottolineato che se un ente governativo degli Stati Uniti avesse l’autorità di vietare il bitcoin, questo sarebbe il Congresso.

Nonostante alcune preoccupazioni quindi, il bitcoin è balzato più in alto sulla testimonianza di Gensler, a oltre 50.000 dollari. Il livello più alto dallo scorso maggio.

Andamento Bitcoin: Qual è la situazione?

 

La criptovaluta ha quasi raddoppiato il suo valore rispetto ai minimi di luglio e viene scambiata vicino ai 55.000 dollari mentre scrivo questo post. Il valore è aumentato di circa il 30% dal 29 settembre… ovvero, poco più di una settimana fa.

Il prezzo del bitcoin quindi, segnala il rinnovato entusiasmo dei fautori del mondo cripto e potrebbe salire ancora nel prossimo futuro…

È indubbio, come detto, che stiamo assistendo a toni più morbidi da parte del governo degli Stati Uniti sulle criptovalute. La Fed, la SEC e alcuni membri del Congresso, erano stati molto più critici nei confronti di queste risorse digitali in passato.

Fino allo scorso settembre infatti, era denotabile come la SEC stesse cercando di regolamentare le criptovalute. Non a caso, avevo aggiunto una nota specifica su questo aspetto nel post su come proteggersi dall’inflazione.

Sempre Gensler, aveva infatti affermato di ritenere che la maggior parte delle criptovalute fossero titoli non registrati (che infrangevano quindi le vigenti leggi) e che la SEC avrebbe quindi potuto perseguirle.

Quella netta posizione, faceva inevitabilmente pensare che era in arrivo un enorme giro di vite sulle criptovalute ma, come detto, le recenti discussioni a Capitol Hill si sono allontanate da qualsiasi ipotesi di divieto totale.

La posizione di Gensler e Powell quindi, due figure importanti del “sistema”, è stata di grande sollievo per gli investitori in criptovalute. Possiamo infatti vedere una chiara tendenza rialzista nei flussi di fondi verso le criptovalute…

Secondo il rapporto settimanale del gestore di asset digitali CoinShares, 90 milioni di dollari sono confluiti in asset digitali nella settimana terminata il primo giorno di ottobre. Questo ha segnato un afflusso positivo in criptovalute per la settima settimana consecutiva. Parliamo quindi di oltre 6 miliardi di dollari nel 2021.

CoinShares ha affermato che questo andamento mostra che la fiducia degli investitori nella criptovaluta sta guadagnando terreno. Nello specifico, ha citato le “dichiarazioni accomodanti” della SEC e della Fed tra le motivazioni principali di questa rinnovata fiducia: “Con gli attuali leader della Fed e della SEC che affermano che non vieteranno le criptovalute, gli investitori precedentemente riluttanti si sono riposizionati, non avendo più timori derivanti da una possibile massiccia repressione nei confronti della valuta digitale”.

Ciò può significare anche che, l’aumento dell’adozione delle valute digitali che abbiamo visto da parte di aziende enormi come Amazon, Apple e Walmart, dovrebbe continuare.

Negli States, anche banche e società di pagamento stanno dando il via libera alle criptovalute…

US Bancorp (USB) ha annunciato che inizierà a offrire servizi di custodia di bitcoin ai propri clienti e ha affermato che lancerà ulteriori servizi di criptovaluta nel prossimo futuro. In sostanza, i servizi di “custodia” significano che i clienti USB possono ora acquistare bitcoin e conservarli in sicurezza presso la banca.

Bank of America, la seconda banca americana, ha annunciato il lancio di una divisione di ricerca sugli asset digitali attraverso la pubblicazione del rapporto “Digital Assets Primer: Only the First Inning”.

Per loro siamo solo al primo inning… ma tra le note del gruppo di analisti è riportato che “Il settore è ora troppo grande per essere ignorato”.

In effetti, la capitalizzazione di mercato di Bitcoin è oggi superiore ad 1 trilione di dollari.

Per darti un parametro, è inferiore solo a quattro società quotate in borsa del peso di Apple, Amazon, Microsoft e Google.

La capitalizzazione di mercato di bitcoin è maggiore della capitalizzazione di mercato combinata delle banche tradizionali come JPMorgan Chase, Bank of America e USB e la capitalizzazione di mercato combinata delle società di carte di credito come Visa, Mastercard e American Express.

Chiaro quindi di quale ordine di valori stiamo parlando?

Non voglio continuare a fare questo tipo di confronti sulla capitalizzazione di mercato perché le valutazioni possono cambiare rapidamente e nel caso delle criptovalute, anche in base a movimenti quotidiani del mercato…

In sostanza, quanto espresso è vero in questo momento… ma ci mostra comunque quanto velocemente sia cresciuto il mondo cripto negli ultimi anni.

In ogni caso, se stai pensando di aver perso l’opportunità di entrare nelle criptovalute e nel mondo delle risorse digitali… non è detto che sia così.

Bitcoin previsioni: dove sta andando questa criptovaluta?

andamento bitcoin

Se credi ad un mix di fondamentali, indicatori tecnici e prove circostanziali che giocano un ruolo importante in qualsiasi mercato, ci sono vari motivi per sostenere la teoria di una rilevante crescita del prezzo del bitcoin.

Secondo quanto riportato nell’aggiornamento settimanale di Crypto Capital ai propri abbonati, una delle caratteristiche speciali del bitcoin è la sua offerta limitata (21 milioni di monete) e la protezione dall’inflazione che è inserita nel suo codice informatico.

Forse non sai che, all’incirca ogni quattro anni, il tempo impiegato da una rete di utenti di computer per creare 210.000 “blocchi” nella blockchain di bitcoin… il numero di bitcoin premio per un “minatore” si dimezza.

In discorso si fa tecnico e non vorrei andare in questa direzione ma il tema, rispetto ad andamento e previsioni del bitcoin, è importante.

Proviamo quindi a farla il più semplice possibile (non me ne vogliano i super esperti ma io devo parlare a più persone possibili…)

Nel 2009, la ricompensa per ogni “blocco” creato da un miner era di 50 bitcoin. Oggi, dopo tre dimezzamenti, l’ultimo effettuato a maggio 2020, il premio è di 6,25 bitcoin per blocco.

Anche se di tutto questo non ne sai nulla, è evidente che questa ricompensa più bassa dovrebbe far sì che i minatori smettano di impegnarsi per estrarre bitcoin… e alcuni lo hanno fatto… ma vi è ancora chi, a conti fatti, ritiene che vale la pena di non abbandonare la miniera.

Secondo la società di analisi blockchain Glassnode, i minatori di bitcoin guadagnano 40 milioni di dollari al giorno. Si tratta di un aumento del 488% dal dimezzamento del maggio 2020.

Tutto questo per dirti che, una minore offerta di bitcoin nonostante quanto minato, combinata con una domanda più elevata, dovrebbe portare a un prezzo del bitcoin più alto.. ed è esattamente quello che è successo.

La più nota e semplice teoria della domanda e dell’offerta… è diventata realtà anche per i bitcoin.

Il prezzo di Bitcoin è salito talmente tanto che i minatori pensano ancora che valga la pena crearlo, quindi… il ciclo continua.

Prima del dimezzamento di maggio 2020, il precedente era avvenuto nel 2016… e qui ritorno alle analisi di CoinShare…

È stato da loro citato un articolo del 2016 di Forbes, quando i titoli dei quotidiani erano simili a quelli di oggi, cioè incentrati sull’enorme debito e sul tetto del debito vigente negli Stati Uniti, che diceva: “Il debito nazionale supererà i 20 trilioni di dollari prima della fine del 2016. Il deficit di bilancio non è mai stato così grande, ma il governo ha ottenuto un extra dopo l’ultima resa dei conti sul tetto del debito…”

L’articolo è stato citato perché di recente, il dibattito politico sul tetto del debito è di nuovo all’ordine del giorno negli States.

Il punto è che secondo CoinShare la tempistica e ciò che è accaduto in quel periodo è molto simile a quanto avviene oggi per poter essere ignorato.

Potrebbe infatti indicare qualcosa a quei “pazienti” investitori che hanno sempre guardato alla criptovaluta come all’alternativa al “sistema” ma ancor più importante: “Osservando l’andamento del prezzo del bitcoin nei 336 giorni successivi al dimezzamento del bitcoin del 9 luglio 2016, ha guadagnato il 300%… poi è stato scambiato lateralmente per un po’ prima di raggiungere un picco euforico vicino ai 20.000 dollari alla fine del 2017.

Dall’inizio alla fine, ciò ha portato a un rally di quasi il 3.000% nei 525 giorni successivi al dimezzamento del bitcoin del 2016 e Il grafico del bitcoin di oggi sembra notevolmente simile.

Dopo il dimezzamento più recente del bitcoin (11 maggio 2020), il suo prezzo ha guadagnato il 550% nei successivi 336 giorni fino al suo picco più recente sopra I 60.000 dollari ad aprile.

Ora siamo a 516 giorni dall’ultimo dimezzamento di bitcoin. Se questo schema regge, 525 giorni dopo il dimezzamento arriverebbero in circa due settimane… e non siamo neanche lontanamente vicini ai guadagni di migliaia di punti percentuali che si sono verificati dopo l’ultimo ciclo di dimezzamento. 

Se le criptovalute, in particolare i bitcoin, si ripetessero come è successo nel 2016 e 2017, dovremmo quindi assistere a un rally importante…

 

Bitcoin andamento da tenere sotto controllo

 

Va notato infatti che, anche se CoinShare avesse ragione (e non è detto che sia così perché parliamo pur sempre di previsioni…), il rally del 550% del 2020 e 2021 è stato più ripido di quello del 300% del 2016 e 2017.

Potrebbe quindi esser necessario più tempo per “digerire” l’entusiasmo dei primi guadagni del ciclo, prima del nuovo decollo.

Se CoinShare avesse ragione, i guadagni dal prossimo rally di bitcoin potrebbero raggiungere da 4 a 10 volte il prezzo attuale del bitcoin ma, come detto, non c’è alcuna garanzia che questo rally si manifesterà.

Se possiedi criptovalute in questo momento (in particolare bitcoin) e se hai un portafoglio ben diversificato, è probabile che sia una buona idea tenerli per essere ricompensato ma, se sei un nuovo investitore che, visti i recenti risultati, pensa di andare “all in” sul bitcoin…

… amico mio, tieni a bada i tuoi cavalli e rifletti da investitore intelligente…

Perchè?

Perchè vedi, ci sono vari modi per speculare facendo crollare le criptovalute e chi è in grado di attrezzarsi per “shortare” in modo pesante potrebbe trarne cifre incredibili. Ora non è il momento per farlo ma non mi meraviglierei se lanno prossimo… nel 2022…

Previsioni Bitcoin 2021 e 2022: Perché agire da investitore intelligente?

bitcoin previsioni

Perché non bisogna mai, ripeto mai, mettere tutti i propri soldi a rischio, anche se fosse per partecipare ad un rialzo che potrebbe triplicare, quadruplicare o decuplicare quanto investito.

Un investitore intelligente, non va mai in “all in” perché sa come gestire il rischio. Un investitore intelligente non investe mai soldi di cui non potrebbe permettersi di fare a meno.

I crolli sono sempre possibili, proprio come i rally e, storicamente, i cali del prezzo dei bitcoin si sono dimostrati rapidi e ripidi quanto i suoi rally.

Non puoi quindi metterti nella condizione di esser spazzato via in caso di crollo delle quotazioni, indipendentemente da quanto possa sembrarti convincente qualsiasi previsione rialzista.

Questo vale per bitcoin come per qualsiasi altro asset…

Come investire in Bitcoin?

 

Come spieghiamo dettagliatamente durante il “Think Rich & Be Rich”, l’investimento in Bitcoin è da considerarsi nella categoria “capital gain” (acquistare asset per rivenderli e guadagnare).

Fatto 100 le tue disponibilità da dedicare a investimenti, per agire come un investitore intelligente, devi sapere che puoi destinare a operazioni di Capital Gain non più del 20% delle tue disponibilità.

Cosa sono le disponibilità da dedicare a investimenti?

In un corretto Sistema di money e investment management, prima di tutto devi avere una gestione efficace del denaro e del tenore di vita perché da questo dipende la tua sicurezza, il poter risparmiare costantemente e il poter allocare costantemente una quota di ciò che guadagni a risorse che potrai investire.

Quello che voglio dirti è che, non devi mai investire ciò che sostiene la tua sicurezza (e quella della tua famiglia…) e non devi mai investire i tuoi risparmi perché questi ti servono per perseguire altri obiettivi.

Di conseguenza, quello che puoi investire è solo ciò che hai dedicato a tale scopo e, come detto, fatto 100 le tue disponibilità da dedicare a investimenti, puoi destinare a operazioni di Capital Gain non più del 20% di dette disponibilità.

Un efficace Sistema di Money e Investment Managament

 

Per fare un esempio veloce, diciamo che dovresti avere sul conto corrente solo la liquidità necessaria a gestire il tuo tenore di vita e la tua sicurezza.

Poi dovresti avere un “contenitore” nel quale vi sono risparmi che servono “solo” a gestire imprevisti e spese a lungo termine.

Per chiudere infine, c’è un altro contenitore per i tuoi investimenti e, se il tuo obiettivo e conseguire la libertà finanziaria, tra il 70% e l’80% della disponibilità, dovrebbe essere investita in asset in grado di produrre reddito passivamente (cash flow).

Di conseguenza, solo il restante 20% di questo ultimo contenitore può essere investito in asset da acquistare e rivendere. Asset tra cui rientrano certamente le criptovalute.

Come vedi, questo chiarisce perché un investitore intelligente non investe mai soldi di cui non potrebbe permettersi di fare a meno.

Se hai un Sistema di questo tipo, se investi in bitcoin e guadagni… molto bene ma… se le cose vanno male hai solo perso una minima parte delle tue disponibilità e questo non può crearti alcun problema perché:
  • non hai messo a rischio la tua sicurezza
  • non hai toccato i tuoi risparmi
  • non hai toccato l’80% di quanto devi investire in cash flow

Avresti solo perso una minima parte di quel 20% che puoi investire in capital gain (una minima parte di quel denaro di cui potresti fare a meno).

Allo stesso tempo però, se hai un Sistema di questo tipo e la giusta intelligenza finanziaria, puoi anche permetterti di correre più rischi e sfruttare queste e altre grandi opportunità di investimento.

Fabrizio “Jacque$ Jump” Diluca

facebook-fabrizio-diluca

 

Al di la dell’andamento o delle previsioni sul bitcoin, se sei agli inizi del tuo percorso da investitore sulle criptovalute, puoi leggere:

Per ragionare sulla Blockchain invece, puoi leggere:

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO per la Libertà Finanziaria?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!