come gestire il denaro

Come Gestire il Denaro: I 4 elementi usati dai Ricchi

Per entrare subito nel tema di come gestire il denaro, devi sapere che avere un budget sia esso personale, sia esso famigliare è essenziale per la tua sicurezza finanziaria… e qui abbiamo già un problema…

Il problema è che la maggior parte delle persone, prima ancora che su come gestire il denaro, ha idee sbagliate su cosa sia un budget finanziario e sul perché sia così importante.

La maggior parte delle persone pensa che un budget sia qualcosa che riguarda le grandi aziende o che, comunque, sia qualcosa di statico.

Nel migliore dei casi quindi, le persone che hanno un budget, dopo averlo redatto, lo seguono poco e spesso alla fine lo abbandonano, soprattutto quando, rivisitandolo una volta al mese, si rendono conto che hanno speso sempre troppo rispetto a quanto preventivato.

Nel peggiore dei casi invece, le persone non hanno (e non hanno mai fatto…) un budget.

Pensando a come gestire il denaro nel modo migliore, il budget va visto come un sistema intelligente, qualcosa che ispira l’azione per ottenere i flussi di cassa desiderati.

Avere, ad esempio, una voce di “spesa” mensile che si chiama “investimenti” (ne parleremo più avanti…) ti ispira a essere concreto e creativo per capire come assicurarti di poter effettuare tale “spesa” ogni mese.

Nella mia esperienza, ci sono tre modalità secondo le quali le persone fanno il loro budget e la modalità prescelta, ha molto da dire sulla tua mentalità finanziaria.

Come gestire il denaro: le tre tipologie di Budget

 

Budget per gestire il denaro come i “poveri”

Quelli che rientrano in questa tipologia, spesso non hanno un budget. Tuttavia, se lo fanno, ne usano uno molto semplice.

Tengono quindi traccia del loro reddito da lavoro (cioè lo stipendio) e delle loro spese ogni mese.

Tutto ciò che rimane, che spesso è poco o nulla, viene utilizzato come risparmio nel caso si dovessero gestire delle situazioni di difficoltà.

In sostanza, per questa tipologia di persone, un budget serve solo come strumento per assicurarsi di non spendere troppo ma non è certo un catalizzatore di intuizioni finanziarie e non è di alcuna ispirazione per la loro crescita finanziaria.

Budget per gestire il denaro come la “classe media”

Questa tipologia, ha spesso più entrate che spese (purché abbiano un lavoro ben pagato).

Potrebbero avere alcuni investimenti in essere, ma non ne fanno un obiettivo mensile. Invece, contribuiscono spesso ad alimentare polizze pensionistiche complementari cui comunque non prestano grande attenzione riguardo ai relativi rendimenti.

Per lo più, si concentrano sul tenere il passo con i loro pari e quindi investono in passività come la casa, una bella macchina, le vacanze, …

La classe media usa il budget come strumento per capire quanto denaro gli rimane ogni mese. Quindi si ricompensano quando hanno denaro extra, utilizzandolo per acquistare “gadget” in grado di contribuire a dargli momentanee soddisfazioni emotive.

Il più delle volte, si concedono all’estetica, all’abbigliamento, ai preziosi, all’elettronica o ad altro che gli può fornire piacere.

Nel processo quindi, creano passività ma non investono quasi mai in asset in grado di generare reddito autonomamente.

In sostanza, il budget serve come strumento per assicurarsi di spendere meno di quanto si guadagna, ma anche per sapere quanto denaro può esser speso (in più) in “divertimento” o gadget.

In ogni caso, come detto, la fonte di quel denaro è sempre derivante dal reddito da lavoro e quasi mai da un reddito automatico generato dai propri investimenti.

Budget per gestire il denaro come i “ricchi”

I ricchi non considerano il budget come un modo per monitorare le proprie entrate e uscite ma lo considerano come uno strumento utile per prepararsi a creare più denaro

In breve, lo usano per chiedersi “Come posso investire di più per fare più denaro?” piuttosto che dire “Non ho abbastanza soldi” (i poveri) o “Quanti soldi in più posso spendere?” (la classe media).

Come gestire il denaro: Ecco quattro consigli per creare un budget e gestire il denaro come i ricchi

 

  1. Un avanzo positivo non è un’opportunità di spesa ma una risorsa

Uno degli obiettivi, una volta che il budget è stato definito, è cercare di fare sempre, ogni mese, dei surplus, cioè avere più liquidità disponibile rispetto a quanto si era previsto e programmato.

La maggior parte delle persone infatti, quando questo accade, non considera un surplus come una risorsa.

Lasciano quindi il loro denaro extra in banca sul conto o lo spendono in passività. Considerare il surplus come una risorsa, significa invece usarlo per opere di bene, per aumentare gli investimenti o i risparmi.

Di massima, tutte le persone vorrebbero fare beneficenza, investire e risparmiare ma il problema è che, lo vedono come qualcosa da fare dopo aver pagato le spese per sostenere il loro tenore di vita.

Poveri e classe media quindi, prima pagano le spese e poi, se rimane qualcosa, risparmiano e investono.

Quello che deve quindi accadere è esattamente il contrario, ovvero fare come i ricchi: prima si risparmia, poi si investe e, con quello che rimane, si gestisce il tenore di vita.

Il concetto adottato dai ricchi è sempre: paga prima te stesso (cioè risparmia e investi). Questa deve diventare anche una tua priorità.

  1. Le voci di spesa sono come una sfera di cristallo

Se vuoi prevedere il futuro finanziario di una persona, non guardare oltre le sue voci di spesa.

Se guardi nelle voci di spesa di un ricco trovi di sicuro ai primi posti: Investimenti, risparmi, beneficenza, salute ed energia, istruzione, …

Dai ora un’occhiata alle tue voci di spesa: Cosa dicono di te?

Anche se questo è un giochino divertente, non è spesso lontano dalla realtà. Quando guardi le voci di spesa della maggior parte delle persone, sono piene di pagamenti ad altri e di passività.

In ogni caso, sono in gran parte spese che tolgono permanentemente denaro dalle tasche e non certo “spese” che possono produrre denaro.

  1. Usa il ritorno degli investimenti per pagare le passività

La mia famiglia era molto frugale e questa era considerata una virtù (e lo era…) ma quando qualcuno desiderava qualcosa che usciva dai canoni, gli veniva normalmente negato.

La frase chiava del mio grande papà era “adesso non possiamo permettercelo“. Di fronte poi alle rimostranze tipiche di un bambino la frase chiave era “di quello che fanno gli altri a me non me ne frega niente”.

L’atteggiamento non è necessariamente sbagliato tanto è vero che questo mi ha certamente spronato a voler realizzare una vita diversa ma se oggi sento l’esigenza di acquistare un “gadget” so che comunque devo trovare un modo finanziariamente intelligente per comprarlo.

Come?

Semplice, guardo il mio budget e mi chiedo: “Come posso acquistarlo?“.

Ovviamente, ci sono solo due modi:

  • decidere quali altre spese ridurre o eliminare
  • far entrare ulteriore denaro

In generale, negli anni, ho aumentato il mio patrimonio per far aumentare le mie entrare automatiche, migliorando così il mio flusso di cassa mensile.

In sostanza, se vuoi agire come una persona con una mentalità vincente e vuoi acquistare un “gadget” di lusso, dovresti capire come e su cosa investire denaro fino a quando il bene acquistato non produce il flusso di cassa aggiuntivo necessario ad acquistare quel gadget.

Finché non sei in grado di fare questo, se comunque vuoi quel gadget, decidi quali altre spese eliminare.

Usando questa filosofia più e più volte nella tua vita, costruirai la tua ricchezza durante il processo, sino al raggiungimento della tua libertà finanziaria.

  1. Spendi per diventare ricco

Essere in grado di eseguire i primi tre suggerimenti all’interno del tuo budget è già parte di una mentalità come quella di chi ama dire: “Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare“.

La maggior parte delle persone, anche quando armate di buona volontà e positivi intenti, smette di spendere in risparmio, investimenti, istruzione e beneficenza, di fronte alle prime difficoltà.

La maggior parte delle persone trova sempre una scusa o un alibi per smettere di farlo…

Al contrario, chi ha una mentalità vincente, una mente milionaria, escogita modi per fare più denaro, anche quando i tempi sono difficili.

Quando ho fatto i miei primi debiti per poter investire, avrei potuto facilmente gettare la spugna dopo qualche tempo… potevo tornare ad un bel lavoro e ad una buona vita da classe media.

Invece, anche nei momenti peggiori, mi sono sempre pagato per primo, avendo quindi sempre nelle prime voci di spesa del mio budget:

  • educazione finanziaria
  • risparmi
  • investimenti
  • beneficenza

Nei momenti difficoltà (sì li ho avuti anch’io…) mi sono quindi ingegnato per trovare modi per avere più denaro e pagare le bollette. Affrontando quei momenti difficili, ho però sviluppato una mentalità che mi ha permesso di guadagnare, indipendentemente dalle circostanze.

Tu puoi fare lo stesso e questo, partendo da come gestisci il denaro e dal tuo budget, ti renderà più ricco di quanto tu oggi possa mai immaginare.

Come gestire il denaro: approfondimenti

 

Per entrare nel merito di come creare il tuo budget, leggi: Come gestire il denaro: 3 regole fondamentali per farlo efficacemente

Sui risparmi leggi: Come investire i risparmi? I risparmi non si investono!

Mentre per gli investimenti, leggi: Come Investire Denaro per la tua Libertà Finanziaria 

Vuoi accelerare il tuo percorso di crescita finanziaria?

Cambia mentalità e adotta quanto prima un Sistema efficace, cliccando qui

Fabrizio “Jacque$ Jump” Diluca

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO per la Libertà Finanziaria?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!