perdere soldi

Quelli sempre pronti a perdere soldi

Per chi investe, ci sono momenti per essere rialzista e ci sono momenti per essere cauti o ribassisti. La maggior parte di quelli sempre pronti a perdere soldi, è statisticamente provato, non si trova mai nella condizione corretta…

Per esempio, all’inizio del 2009, dopo che i mercati erano scesi mediamente del 50% dai suoi massimi 2007, pochissimi erano rialzisti, anche se era il momento giusto per comprare.

Il mercato azionario è salito quasi del 20% nel 2009, poi ha continuato a crescere ogni anno, compreso un aumento del 13% lo scorso anno. Così adesso i più sono rialzisti, come conferma il sondaggio sul sentiment dell’American Association of Individual Investors che mostra come il 52% degli intervistati siano fiduciosi sulla crescita dell’azionario per i prossimi sei mesi.

Storicamente, ogni volta che si sale sopra il 65%, si entra in un territorio sempre rischioso. Ci stiamo avvicinando….

Curioso notare che, meno del 19% degli intervistati, erano rialzisti al termine della prima settimana di Marzo 2009, cioè quando l’S&P 500 toccò il fondo.

evitare-di-perdere-soldi-liberta-finanziariaL’errore è quindi evidente. La massa pensa sempre che tutto ciò che è appena accaduto, accadrà di nuovo e presto. Si assume quindi che i dati più recenti siano i più importanti, quindi partendo da questo, quanto accaduto di recente o quanto in corso diventa il parametro di riferimento per una massa enorme d’investitori.

Ora, dopo quattro anni di guadagni di borsa, e con un mercato sempre in crescita nello specchietto retrovisore, questa continua quindi a essere l’aspettativa più popolare.

Tutti vogliono e continuano a comprare. Tutti vogliono assumersi maggiori rischi, proprio mentre i rendimenti dei titoli di stato “spazzatura” scendono per la prima volta sotto il 6%.

Con quello che stanno facendo le banche centrali, di cui abbiamo parlato in vari articoli, io non sono abbastanza delirante da “chiamare” quel top di mercato da cui inizierebbe l’inevitabile discesa ma neanche così sprovveduto da credere che si possa rimanere sempre sotto un incantesimo.

Dico però che, chi continua solo a basarsi sulle quotazioni che continuano a salire, è ai blocchi di partenza per fare un fantastico sprint per iniziare, forse per l’ennesima volta, a perdere soldi.

Jacque$ Jump

Facebooktwitterlinkedinmail

4 commenti

  1. per chi è a digiuno di questi argomenti come me, questo articolo è persino confortante e certamente mi evita di commettere errori :-)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO per la Libertà Finanziaria?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!