indipendenza economica

4 passi per creare la tua indipendenza economica

Come raggiungere l’indipendenza economica? I sogni possono diventare realtà se hai la giusta strategia e la giusta mentalità, anche quello di creare la tua indipendenza economica.

Ti sei mai trovato in una situazione in cui ti rendi conto che hai bramato qualcosa per molti anni ma non sai esattamente come si chiamava quel qualcosa?

Per me, che sognavo di vivere di rendita grazie ai miei investimenti, l’obiettivo che volevo realizzare si chiamava indipendenza economica.

Sin dall’infanzia, ho visto i miei genitori lavorare sodo, e sembrava che stessero inseguendo un sogno che era sempre fuori dalla loro portata.

Quando i miei genitori raggiunsero una certa età, ed io ero poco meno che un adolescente, riuscirono finalmente ad acquistare la loro prima casa.

Erano così orgogliosi… anche perché avevano lavorato giorno, notte, fine settimana e festività per risparmiare il denaro necessario a dare il primo acconto.

Forse anche per questo, ho iniziato a sognare una vita che non avrebbe dovuto esser così dura come quella dei miei genitori e che mi avrebbe permesso di vivere di rendita entro una determinata età.

Probabilmente ora ti starai chiedendo: hai raggiunto l’indipendenza economica nei tempi prefissati?

La risposta è no, ci ho messo qualche anno in più, ma alla fine ho raggiunto quell’indipendenza economica che mi ha permesso di liberarmi finanziariamente.

Inoltre, raggiunta l’indipendenza economica, ho anche scelto di continuare a lavorare ma facendo solo ciò che amo fare.

L’indipendenza economica è ciò che cercavo e su cui ho lavorato per buona parte della mia vita ed è parte di ciò che oggi aiuto gli altri a raggiungere.

Se stai ancora leggendo questo post, probabilmente significa che tu oggi hai un sogno simile a quello che avevo io, giusto?

Per aiutarti quindi ed evitare di commettere gli stessi errori che ho commesso io …

L’importanza dell’indipendenza economica: 4 passaggi per raggiungerla il più velocemente possibile

 

L’obiettivo di questo articolo è far sì che tu possa raggiungere l’indipendenza economica in molto meno tempo di quello che ci ho messo io…

  1. Risparmia il più possibile

Devi avere un conto deposito dedicato solo al risparmio, indipendentemente da quanto tu possa versarvi (comunque il massimo possibile) ogni mese.

Mi rendo conto che questa idea può intimidire chi è ancora giovane e magari è appena entrato nel mercato del lavoro o chi ha uno stipendio molto basso e fa fatica a pagare mutuo e bollette… ma se stabilisci un obiettivo, puoi sempre trovare un modo per raggiungerlo.

L’aspetto più importante di questo passaggio è seguire un concetto di grande valenza energetica per quanto riguarda il denaro che è: “paga sempre prima te stesso”.

In pratica, ad ogni entrata, sia esso stipendio o altro tipo di entrata aggiuntiva, devi anzitutto accantonarne il massimo possibile nel tuo conto dedicato… chiamiamolo il tuo “Conto per l’indipendenza economica”.

Ogni volta che pensi a qualcosa che vorresti acquistare, magari prelevando da questo conto, chiediti prima se ne hai davvero bisogno, se ti è davvero utile e se ti aiuterà a raggiungere l’indipendenza economica.

Se farai questo costantemente, ti renderai conto che la maggior parte delle volte, avere qualcosa di più semplice, più economico o forse anche gratuito sarà sufficiente a renderti comunque felice.

Questo passaggio sembra poco motivante ma se lo seguirai e ne farai una produttiva abitudine, scoprirai rapidamente che avrà un impatto sulla tua vita molto più importante di quanto tu possa oggi immaginare.

  1. Imposta il tuo obiettivo di indipendenza economica

Qui è dove definisci anzitutto un’età specifica per il tuo obiettivo (es. 35, 45 o 60 anni) invece che un parametro di reddito.

Dopodiché, in base ai valori correnti del tuo attuale tenore di vita, identifica un numero in euro che sia sufficiente, come reddito mensile, per poter smettere di lavorare, sostenendo comunque le tue spese.

In questo contesto, per “smettere di lavorare” si intende uno stato in cui non è più per te necessario scambiare il tuo tempo per avere del denaro (come accade tipicamente ad un dipendente).

Detto ciò, se stai oggi lavorando, facendo qualcosa che ami, quando raggiungerai la tua indipendenza economica, potrai comunque scegliere se continuare a farlo o meno.

La cosa importante però è che se lavorerai, lo farai per una tua scelta e non più per una necessità. Se invece ciò che fai oggi non ti piace o ti stanca, potrai semplicemente smettere di farlo.

Questo è il beneficio principale derivante dal raggiungere l’indipendenza economica.

Il numero in euro che devi identificare, è il reddito automatico (o passive income) generato dai tuoi investimenti.

Il che ci porta al passaggio successivo…

  1. Seleziona la tua strategia di investimento

Come probabilmente sai, diversi investimenti hanno rischi diversi che sono loro associabili. Per farti un’idea delle varie tipologie di investimento, puoi leggere: Asset allocation: Le regole per chi ha soldi da investire ma non vuole perderli

come creare indipendenza economica

La strategia migliore comunque, è quella che parte da investimenti su cui impari molto e che meglio funzionano per te.

Personalmente sono partito dai mercati finanziari per poi aggiungervi l’immobiliare e infine molto altro… ma, ripeto, soprattutto all’inizio, devi scegliere ciò che più ti si addice, anche in base alle tue conoscenze ed alle tue disponibilità economiche.

La buona notizia è che, puoi iniziare a investire, costantemente e sistematicamente, anche avendo a disposizione pochi euro ogni mese.

  1. Associa un sogno o un nobile scopo al raggiungimento dell’indipendenza economica

Anch’io ho associato un sogno ed un nobile scopo al raggiungimento dell’indipendenza economica e, grazie a questo, ogni passo che ho fatto lungo il mio percorso, mi ha aiutato ad assaporarlo un po’ di più.

Il sogno e lo scopo, mi hanno motivato a rimanere sulla rotta, a fare ciò che dovevo fare, costantemente e sistematicamente, sino al raggiungimento della mia indipendenza economica.

Questo è un punto molto importante: avrei potuto cambiare strada molte volte, ma grazie a sogno e scopo sono rimasto fedele alla mia strategia.

Un aspetto interessante di questo processo è che non è così tanto finanziario come potrebbe sembrare, c’è infatti un importante valore umano e spirituale in esso che, per quanto mi riguarda, era: “poter fare qualcosa anche per aiutare gli altri”.

In questi tempi difficili, a volte può sembrare che tutto sia negativo e tutto sembra difficile, ma ti incoraggio vivamente a realizzare il tuo sogno, seguendo anche gli altri 3 passaggi sino a raggiungere la tua indipendenza economica.

So che puoi farlo e, probabilmente, puoi farlo anche in meno tempo di quanto ne è servito a me.

Creare avere indipendenza economica? Da dove partire?

 

Se sei agli inizi del tuo percorso, scarica adesso gratuitamente l’e-book “Think Rich: Il pensiero delle menti milionarie” e poi leggi come minimo questi post:

Se invece vuoi accelerare il tuo percorso per creare la tua indipendenza economica, clicca qui

Fabrizio “Jacque$ Jump” Diluca
facebook-fabrizio-diluca

 

E-book: Inizia il tuo viaggio verso la Libertà FinanziariaSe non lo hai già fatto, ti invito a leggere, il mio Libro…

“Inizia il tuo Viaggio verso la Libertà Finanziaria”

Scaricalo subito, clicca qui

 

 

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Prima di uscire... hai scaricato l'Ebook GRATUITO per la Libertà Finanziaria?

Ebook OMAGGIO #ThinkRich – Il Pensiero delle Menti Milionarie

Capire il modo di pensare e agire delle Menti Milionarie per crescere, migliorarsi e ottenere Successo!